Tag Archives: fuga di cervelli

Espatriati.it: a proposito di Celli…


Espatriati.it è un videoblog che raccoglie le testimonianze di coloro che hanno abbandonato il Bel Paese per stabilirsi in un altro luogo del globo. Il focus della ricerca  parte dalla Spagna e dalla regione catalana, dove il numero di italiani residenti è considerevole, per poi allargare la ricerca ad altre città e Paesi. L’obiettivo degli autori di quella che a me sembra una idea davvero interessante è quella –  nel caso in cui il materiale fosse particolarmente ricco – di raccogliere il meglio delle interviste per produrre un documentario sul fenomeno che definiscono dell’espatrio piuttosto che dell’emigrazione. Staimo a vedere cosa ne viene fuori e in bocca al lupo per il progetto.


Quelli di Espatriati.it si presentano così:


In una fase di forte immigrazione e di un’integrazione difficile, una nuova forma di emigrazione ha colpito il paese. Si è parlato di fuga di cervelli, ma in realtà è una “fuga” di massa diversa dalle forme tradizionali di emigrazione. La sensazione è che non si fugga dalla fame e dalla miseria, ma da una serie di impedimenti e di limiti che rendono troppo spesso la vita nel nostro paese piuttosto difficile. Dalla burocrazia eccessiva, alla corruzione, dal clientelismo alla cultura della raccomandazione, fino ai costi spesso insostenibili per una casa, per un asilo etc. La conseguenza diretta di questi fattori è un spostamento di grandi proporzioni. Una sorta di “seconda” emigrazione. Dopo quelle di massa del secolo scorso.

Senza partire da un’analisi preconcetta, ma con la volontà di indagare un fenómeno, abbiamo aperto un videoblog: Espatriati.it. In questo sito raccoglieremo testimonianze, per mezzo di interviste, a italiani che hanno deciso di andarsene. Per riuscire ad avere una visione più profonda di questo fenómeno, ci piacerebbe raccogliere e descrivere le motivazioni che hanno spinto tanti ad allontanarsi dal bel paese. Il focus della ricerca  partirà dalla Spagna e dalla regione catalana, dove il numero di italiani residenti è veramente alto. Un fenomeno in piena espansione, i cui numeri aumentano di anno in anno, rendendo quella italiana una delle comunità più numerose a Barcellona. Successivamente la volontà è quella di allargare la ricerca ad altri città e ad altri paesi. In particolare ci dirigeremo verso Berlino e poi Dublino. Nel caso in cui il materiale fosse particolarmente ricco, vorremmo raccogliere il meglio delle interviste per produrre un documentario su questo fenomeno, di cui si parla molto ,ma che non è stato ancora approfondito dai media, se non con un approccio piuttosto superficiale.

Abbiamo deciso di usare il termine espatriati, perché ricorda momenti drammatici della storia italiana, e in fondo alcune volte chi va via ha una visione politica ed economica più lucida, mentre chi resta non può mai avere una sguardo distaccato e disincantato sulla realtà in cui vive. L’Italia è sempre stata una terra di emigrazione, anche se gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un’immigrazione massiccia, a causa tra l’altro della posizione strategica sul Mediterraneo. Ma il fenomeno di chi se ne va non viene mai analizzato, se non in forma spettacolare. A seconda del livello di partecipazione alla video-inchiesta, si piacerebbe sviluppare alcune aree di condivisione per chi vive all’estero. Anzi vorremmo proprio che  l’interazione fosse forte, sfruttando gli strumenti disponibili in rete e cercando di diventare noi stessi uno strumento per i nostri espatriati.