Tag Archives: Lavorare stanca

Lavorare stanca n.1: Victor

tempi-moderni

Tutto cominció a complicarsi irrimediabilmente nel preciso instante in cui il ventaglio di opzioni plausibili con cui era solito sventolare le sue giornate si ridusse senza preavviso ad uno sparuto numero di possibilità ben definite che esigevano una scelta.
Erano trascorsi più o meno quattro anni dall’ultima crisi economica che aveva trascinato il mondo in un baratro finanziario quando, un giorno come tanti, mentre svariate decine di migliaia di brokers del pianeta continuavano a fare la felicità di alcune decine di fortunati milionari dello stesso pianeta, per la prima volta dopo un tempo che aveva smesso di misurare, Victor si svegliò senza quel sottile turbamento seppellito in un anfratto dello stomaco a cui doveva quel cronico senso di nausea che lo aveva accompagnato tutti i giorni che riusciva a ricordare.

Rimase a letto con gli occhi rivolti al soffitto ad osservare come la luce, filtrando dai fori della persiana socchiusa, inghiottiva l’ombra della stanza. Allora ricordò che lo avevano licenziato.
A causa di una ristrutturazione aziendale necessaria per superare le difficili circostanze di questo periodo così complicato, gli avevano detto. Gli avevano detto mi spiace che debba essere tu – e forse era vero. Gli chiesero se avesse dubbi o domande da fare; lui gli strinse le mani, raccolse le sue cose e andò via senza protestare. Continue reading Lavorare stanca n.1: Victor